Codice di comportamento

Ormai siamo abituati a relazionarci attraverso il web, ma non è sempre facile cogliere le regole non dette delle interazioni on line: litigi, insulti, diffamazioni, molestie, contenuti inappropriati ecc.…sono ormai all’ordine del giorno.

Per evitarlo, vogliamo fornire alcune linee guida su come utilizzare First Life per valorizzarne la dimensione pubblica e collaborativa.

Confidiamo nella vostra sensibilità e responsabilità per costruire insieme un nuovo codice di comportamento “on line”: basato sul rispetto e sull’educazione.

Proprio come nella vita reale, la vita “off line”.

Perché in fondo…

ABBIAMO UN’UNICA VITA!

 

RICORDA CHE…

  • First Life, a differenza di altri social network, non si basa su una logica personalistica incentrata sull’individuo come insieme di passioni, interessi, propensioni, status, opinioni, pensieri, ma su una logica di comunità, incentrata sul ruolo dell’individuo come soggetto attivo e operante in un territorio e nelle proprie comunità di riferimento.
  • First Life è una piattaforma pubblica e di pubblica utilità. Tutti i contenuti inseriti sono di dominio pubblico.
  • First Life è una piattaforma gratuita e non contiene pubblicità. Inoltre i dati degli utenti non sono venduti o usati come merce di scambio per l’accesso ai servizi.
  • First Life non seleziona automaticamente le informazioni da mostrare agli utenti, ma lascia a loro la facoltà di decidere cosa vedere per non imprigionarli nella “filter bubble”, ovvero la piccolissima porzione di web concentrata su pochi temi associati da altri alle nostre preferenze.
  • First Life non prevede l’anonimato degli utenti perché è orientato a supportare e costruire reti reali di fiducia tra le persone che vivono uno stesso territorio e la fiducia si basa sulla conoscenza, sull’impegno e sulla responsabilità personale.
  • First Life è uno strumento di supporto per le attività di persone fisiche, associazioni, organizzazioni, privati, enti pubblici e istituzioni.
  • First Life è uno spazio virtuale di confronto in cui “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”, in accordo con la nostra costituzione.

 

CON FIRST LIFE PUOI…

  • Mappare luoghi ed eventi di Torino e fornire informazioni di PUBBLICA UTILITA’.
  • Conoscere e appassionarti a nuovi interessi, sport, iniziative che si svolgono nella tua città, nel tuo quartiere, magari proprio sotto casa tua!
  • Creare gruppi di persone che condividano il tuo spazio, i tuoi bisogni, i tuoi interessi costruendo relazioni on line basate su una condivisione della vita reale e quotidiana.
  • Promuovere la tua attività, la sua storia e il suo ruolo all’interno della tua città e del tuo quartiere.
  • Raccontare e far conoscere la storia dei luoghi attraverso la stesura di brevi racconti, testimonianze e articoli che comunichino il tuo legame personale con la città.
  • Organizzare piccoli eventi spontanei che ti permettano di conoscere nuove persone vicine a te: corse nel parco, pic-nic, biciclettate, raccolte di vestiti…non c’è nessun limite alle possibilità di incontrarsi!
  • Supportare i tuoi progetti sociali con uno strumento esente da qualsiasi forma di guadagno e/o pubblicità, gratuito e a disposizione di chiunque lo voglia utilizzare.
  • Individuare e mappare criticità presenti nella tua città e organizzarti con gli altri per cercare soluzioni condivise.
  • Creare forum di discussione pubblici nel rispetto delle opinioni personali e nei limiti dell’efficacia e dell’utilità del dibattito on line.
  • Utilizzare un linguaggio positivo, rispettoso e corretto.

 

CON FIRST LIFE NON PUOI…

  • Inserire contenuti che possano ledere la dignità e la sensibilità delle persone. Invitiamo gli utenti a considerare l’eterogeneità della nostra società, delle comunità locali e delle prospettive di ciascuno come una patrimonio da tutelare, arricchire e valorizzare.
  • Molestare, offendere, diffamare gli altri utenti, siano esse persone fisiche, organizzazioni, enti pubblici, privati.
  • Utilizzare la piattaforma per scopi personali che non abbiano alcuna valenza pubblica.
  • Mappare private abitazioni, tranne nel caso ospitino funzioni di utilità pubblica e sociale, o eventi strettamente personali.
  • Approfittare dello spazio pubblico di confronto per la propaganda di posizioni estremiste.
  • Dare sfogo alla sterile lamentela e alla polemica inutile, ma approfittare degli strumenti messi a disposizione per attivarsi e coordinarsi con gli altri per la ricerca di soluzioni concrete ai problemi locali.

 

I progettisti e tutti gli utenti che collaborano allo sviluppo e alla diffusione di First Life intendono supportare l’educazione ad una nuova etica di comportamento on-line volta alla collaborazione, al rispetto e alla positività per sfruttare al meglio le potenzialità di condivisione e di relazione offerte dal web.