SEeS@W

Posted on Posted in Progetti

La sicurezza sul lavoro è un tema passato dalla competenza quasi esclusiva delle aziende alla gestione condivisa delle responsabilità, dei diritti e dei doveri di tutti coloro che vivono gli ambienti di lavoro. Il coinvolgimento attivo dei lavoratori è promosso sempre più tramite iniziative di formazione e informazione, ma anche tramite una maggiore qualificazione delle imprese e una progressiva semplificazione deli adempimenti burocratici.

 

Le nuove tecnologie possono contribuire a gestire le problematiche della sicurezza in modo più semplice ed efficiente?

 

Il progetto “SEeS@W – Sensing Safety at Work” ha affrontato il tema della sicurezza sul lavoro con un approccio interdisciplinare, in cui l’uso di sensori connessi a Internet secondo il modello di “Internet of Things” (IoT) è stato integrato con l’uso di dati prodotti direttamente dai lavoratori e inseriti in una mappa interattiva, secondo il modello dell’”Internet of Persons” (IoP).

 

Inoltre il progetto si è avvalso del contributo dell’Università di Torino per gli aspetti di ricerca e le attività di partecipazione (CSP), delle Imprese per il supporto tecnologico alle sperimentazioni e della collaborazione della Pubblica Amministrazione, rappresentata dalla Città della Salute e della Scienza e dal Comune di Torino con l’Assessorato alle Politiche Educative.

 

SEeS@W si è focalizzato sui laboratori nel contesto ospedaliero e universitario (Città della Salute e della Scienza), i lavoratori isolati e gli open space che sono percepiti come poco confortevoli e causa di stress per gli operatori. I dati prodotti sono stai caricati sulla piattaforma regionale Smart Data Platform come Open Data e saranno utilizzati per la realizzazione di servizi di rilevazione, mappatura, valutazione, mitigazione e gestione dei rischi e degli eventi di rischio, e formazione da parte delle aziende interessate.

 

screenshot5

 

scrennshot 6

 

screenshot4

PROPONENTE

Il progetto SEeS@W è stato finanziato dalla Regione Piemonte su BANDO REGIONALE A SOSTEGNO DI PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E/O SVILUPPO SPERIMENTALE DI APPLICAZIONI INTEGRATE E INNOVATIVE IN AMBITO INTERNET OF DATA – IoD, POR-FESR – Programma Operativo Regionale, 2014.

 

PARTNER DI PROGETTO

  • Consoft Sistemi, capofila.
  • Università di Torino, dipartimenti di Informatica, Psicologia, Giurisprudenza, Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche, Sezione Medicina del Lavoro e Scienze Mediche / SUISM.
  • CSP innovazione nelle ICT
  • aGrisù
  • Augeos
  • ERPlan
  • Nomotika
  • Sicurezza Lavoro

 

A CHI SI RIVOLGE

Soggetti coinvolti nella sperimentazione:
lavoratori dei laboratori della Città della Salute e della Scienza gestiti in comune con l’Università, con il Comune di Torino, con l’Assessorato alle Politiche Educative.

Il progetto è rivolto a imprese, centri di ricerca, lavoratori e tutti i soggetti coinvolti nello sviluppo dei servizi per la garanzia della sicurezza sul lavoro.

 

OBIETTIVI DI PROGETTO

Informare, raccogliere dati e coinvolgere i lavoratori nell’individuazione e gestione dei fattori di rischio negli ambienti di lavoro.

Sviluppare soluzioni innovative sui temi della sicurezza sul lavoro tramite integrazione di sensoristica ambientale o indossabile e per ambienti, mappe interattive online su app per smartphone o desktop aggiornate dagli utenti, questionari e interviste.

Obiettivo specifico per FirstLife:
Sperimentazione dell’uso della piattaforma negli ambienti interni.

 

screenshot3-categorie

 

COSA E’ STATO FATTO?

FASE 1

Creazione di una verticalizzazione ad hoc di FirstLife per gli interni del contesto ospedaliero e universitario della Città della Salute e della Scienza di Torino.
Sono stati predisposti i sistemi e gli strumenti di segnalazione e/o acquisizione dati innovativi collegati ad internet:
• strumenti indossabili (orologio intelligente)
• sensori ambient intelligence per uffici/laboratori e per l’individuazione di elementi chimici
• app per smartphone che rilevano RFID e QR Cod
• questionari e interviste
• mappe interattive online su app per smartphone o desktop

 

FASE 2

Attraverso la metodologia del living lab e la costante interazione e coordinamento dei vari soggetti coinvolti, sono stati svolti laboratori di informazione e formaizone focalizzati su tre scenari:

• laboratori nel contesto ospedaliero e universitario (Città della Salute e della Scienza)
• lavoratori isolati
• open space poco confortevoli e causa di stress per i lavoratori

 

FASE 3

I dati prodotti sono caricati sulla piattaforma regionale Smart Data Platform in formato open data e integrati con altri dati utili come quelli sull’inquinamento ambientale.
Le informazioni sono state rappresentate sulla verticalizzazione di SEeS@W sulla piattaforma Firstlife.
I dati presenti sulla piattaforma verranno utilizzati per:
• Gestione emergenze su sicurezza lavoro.
• Analisi statistiche su numerosità e tipologia emergenze, condizioni ambientali standard, percezione della sicurezza dell’ambiente di lavoro.
• Valutazione dei rischi, monitoraggio e gestione rischi.
• Formazione dei lavoratori.

 

DURATA DEL PROGETTO

Ottobre 2014 – Luglio 2015

 

Visita il sito del progetto