Co-city

Published on Oct 21, 2020 by Guido Boella

post-thumb

Co-City è il progetto europeo UIA (Urban Innovation Action) vinto dal Comune di Torino nel 2016. Obiettivo del progetto è promuovere forme innovative di amministrazione condivisa con la cittadinanza per rispondere ad esigenze di rigenerazione urbana, lotta alla povertà e degrado urbano nella nostra città.

La città di Torino, attraverso lo strumento del Patto di Collaborazione ha attivato percorsi di co-progettazione e co-gestione tra istituzioni e cittadini per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani. Sono stati selezionati 47 progetti tra le proposte pervenute dalle cittadine e dai cittadini attraverso un avviso pubblico.

Sono stati realizzati i seguenti tipi di interventi: riqualificazione ed avvio di nuove attività in edifici in disuso, recupero piattaforme di servizio pubblico inutilizzate, cura dello spazio pubblico.

L’università di Torino ha partecipato al progetto con vari dipartimenti nella creazione del Toolkit Co-City, una serie di linee guida in merito a strumenti giuridici e tecnologici implementati nella sperimentazione, delineando criticità e potenzialità frutto dell’apprendimento derivante dal progetto.

FirstLife è stato il principale strumento per mappare i beni comuni urbani co-gestiti da amministrazioni e cittadini, ma anche interfaccia per il coordinamento, la raccolta e la condivisione dei progetti e delle proposte oggetto dei patti di collaborazione.

Tramite la tecnologia blockchain è stata avviata la sperimentazione di strumenti finanziari a sostegno dell’economia locale dei commons urbani: in particolare la creazione e scambio di tokens che rappresentano carte prepagate, buoni sconto, tessere punti, carte fedeltà, con la possibilità di istituire dei gruppi di acquisto o campagne di raccolta fondi.

Partner: Comune di Torino, Università degli Studi di Torino, ANCI, Rete delle Case del Quartiere, Fondazione Cascina Roccafranca

Durata: 2017-2020

Sito: http://www.comune.torino.it/benicomuni/co-city/index.shtml