Piemonte Visual Contest 2016

Posted on Posted in Sviluppo_Premi e concorsi

Quest’anno abbiamo partecipato al Piemonte Visual Contest 2015-2016 , vincendo per il secondo anno consecutivo la Menzione Speciale, nella categoria MAPPE DIGITALI.

Esplora il progetto  “Firstlife, Teen-Carto e le trasformazioni dei giovani”   al link:

http://visual.firstlife.di.unito.it/

 

Il tema di quest’anno del Piemonte Visual Contest è la trasformazione della città e l’obiettivo del concorso è la visualizzazione dei dati in forme innovative.

I componenti del gruppo di progetto sono stati: Mihail Timofei e Stefano Vincenzi, due studenti del corso di laurea triennale in Informatica che hanno svolto il loro gruppo di ricerca che si occupa dello sviluppo di FirstLife; Alessio Antonini, coordinatore allo sviluppo per FirstLife e dottorando di Informatica; Alessandro Rosso, sistemista di FirstLife e borsista di ricerca.

 

Il progetto presentato dal nostro gruppo si è concentrato sulla progettazione di nuove forme di visualizzazione dei dati raccolti attraverso una delle verticalizzazioni di Firstlife, Teencarto (https://www.firstlife.org/projects/teencarto/), ovvero un progetto di mappatura della conoscenza territoriale degli adolescenti promosso dal Comune di Torino, in collaborazione con il Dipartimento di Informatica e il Dipartimento Culture Politica e Società, che può essere considerato per numero di utenti coinvolti e punti mappati come uno dei più importanti progetti di community mapping su scala mondiale.

 

Sono state realizzate tre diverse rappresentazioni delle informazioni, progettate in maniera tale da rendere semplice e intuita anche la consultazione di quasi 3000 dati diffusi su tutto il territorio della città di Torino, permettendo di fare anche dei confronti visivi tra i vari quartieri e aree della città.

 

Trasformazione, percezione, rappresentazione

Teencarto-vista-1

Il primo grafico rappresenta la percezione degli adolescenti sui luoghi che frequentano e che è stata restituita tramite l’indicazione di risorse e criticità, ed è appunto diviso in due aree colorate in verde e rosso, ad indicare rispettivamente risorse e criticità.

L’asse delle ascisse rappresenta la trasformazione spaziale, e inoltre l’immagine di una lente gialla indica il livello di zoom. L’asse delle ordinate indica la quantità di risorse e criticità individuate dai ragazzi e ragazze. Spostandosi lungo la mappa, il grafico viene costruito in tempo reale sulla base degli elementi che si stanno guardando.

 

 

 

Valore della trasformazione

teencarto-vista-2

Il secondo grafico rappresenta le valutazioni degli adolescenti sui cambiamenti associati ai luoghi che frequentano. Le valutazioni sono articolate in trasformazione positiva, neutra e negativa e sono graficizzate tramite degli istogrammi in cui il numero di ogni classe di valutazione è rappresentato in modo proporzionale su una colonna. Ogni barra dell’istogramma, divisa nelle tre parti corrispondenti a positivo, negativo e neutro, corrisponde alla porzione di mappa che viene navigata dall’utente. Quindi si consente di leggere il valore della trasformazione in tempo reale con l’esplorazione della mappa.

 

Entità come quantità
teencarto-vista-3

Il terzo grafico rappresenta il numero di luoghi mappati per ogni facendo riferimento ai punti presenti nella parte di mappa che si sta visualizzando. La quantità di elementi per ogni categoria è rappresentata da cerchi che hanno il colore della categoria considerata e un diametro proporzionale al numero di punti corrispondenti. Le categorie sono luoghi di incontro, locali serali e notturni, cibo, arte cultura e intrattenimento, istruzione e formazione, hobby e sport, lavoro, negozi, servizi, io immagino.

Il grafico permette di avere una visione d’insieme sulle tipologie di luoghi presenti nella zona che si sta esplorando e capire a quali luoghi sono riferiti l’identificazione in risorse e criticità, nonché la valutazione sul valore della trasformazione.