gE.CO - Generative European Commons Living Lab

Published on Sep 17, 2020 by Guido Boella

post-thumb

gE.CO Living Lab ha l’obiettivo di mappare e studiare, per la prima volta, gli statuti di organizzazioni formali e informali nati in UE a partire dalla crisi economica come hub, fab-lab, incubatori, spazi di co-creazione, centri sociali creati all’interno di vuoti urbani e recuperati dall’abbandono e incuria. Una varietà di attività e contesti nati dalla collaborazione tra istituzioni e comunità locali, generando nuovi modelli di governance urbana.

Queste pratiche innovative sono definite generative commons in quanto danno origine a nuove forme di collaborazione tra Pubbliche Amministrazioni e comunità locali, delineando nuovi modelli di governance urbana basati su solidarietà inclusione, partecipazione, sostenibilità ambientale ed economica.

Il progetto vuol studiare queste realtà a livello europeo, molto variegate sotto un profilo legale ed economico. A partire da un gruppo di casi pilota, attraverso piattaforme digitali si vuole mappare le iniziative dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni coinvolte in queste nuove forme di partenariato.

All’interno del progetto, coordinato dall’Università di Torino, FirstLife sarà il principale strumento attraverso cui le comunità mappate potranno incontrarsi e scambiare best practice, pubblicare le iniziative e gli eventi, per poi raccogliere e analizzare i dati al fine di valutare sostenibilità e scalabilità dei generative commons in termini di politiche locali innovative.

Partner: Università degli Studi di Torino (IT), Newcastle University (UK), Open Lab Athens (GR), Community Land Trust Brussels (BE, Universitat de Barcellona (ES), Spazi Indecisi (IT9, GDM, Eutropian (AT)

Durata: febbraio 2019 – gennaio 2022

Progetto finanziato dal Programma Europeo Horizon2020

Sito: https://generative-commons.eu/it/ge-co-italiano/